Brad Garrett in I'm Dying Up Here 2, un volto nuovo in Luther e altre news in breve

- Google+
3
Brad Garrett in I'm Dying Up Here 2, un volto nuovo in Luther e altre news in breve

Mentre in Italia il ciclo inaugurale di I'm Dying Up Here è in onda in queste settimane su Sky Atlantic, negli Stati Uniti Showtime sta lavorando alla produzione della seconda stagione, ed è di queste ore la notizia dell'ingaggio del veterano di Tutti amano Raymond Brad Garrett per un ruolo in un arco di episodi.

Il drama di Jim Carrey che esplora la scena della commedia stand-up della Los Angeles degli Anni '70 ha affidato a Garrett il ruolo del leggendario comico Roy Martin, il cui arrivo al Goldie's ha un imbatto sugli altri comici del club. L'intenzione di Goldie (Melissa Leo) è fare di Roy un partner d'affari mentre progetta di espandere il suo impero.

La stagione 2 di I'm Dying Up Here andrà in onda su Showtime dal 6 maggio.

Per quanto riguarda le altre notizie in breve della settimana...

• Lo scorso anno premiata col BAFTA per la sua interpretazione nel film tv Damilola, Our Loved Boy, Wunmi Mosaku affiancherà Idris Elba nella quinta stagione del crime drama britannico Luther. Più di recente in The End of the F***ing World, l'attrice interpreterà la detective Catherine Halliday, nuova recluta della Omicidi di Londra. Secondo la sinossi ufficiale, "quando una serie di mostruose uccisioni diventa sempre più audace, Luther e Halliday sono confusi da un groviglio di indizi e deviazioni che sembra destinato a proteggere un orrore indicibile".

• Al TCA press tour invernale HBO ha annunciato a sorpresa il ritorno con un episodio speciale della durata di un'ora di Flight of the Conchords, la comedy conclusasi nel 2009 dopo appena due stagioni. In onda a maggio, lo speciale vedrà i musicisti neozelandesi in cerca di fama Bret McKenzie e Jemaine Clement esibirsi con brani vecchi e nuovi di fronte a un pubblico dal vivo durante il loro tour nel Regno Unito. Non si tratta quindi di un vero e proprio revival della serie, ma semplicemente di una sorta di show musicale.

• Netflix ha dato l'okay alla produzione di una prima stagione di 10 episodi di Chambers, drama soprannaturale incentrato su una giovane che, tormentata dal mistero del cuore che le è stato trapiantato e le ha salvato la vita, comincia a mostrare le stesse inquietanti caratteristiche che appartenevano al suo donatore. Leah Rachel ha creato la serie, mentre Akela Cooper (Grimm, The 100) ne sarà la showrunner.

• Nuova serie originale anche per Apple. Il gigante delle tecnologie ha ordinato See, drama dell'ideatore di Peaky Blinders Steven Knight e del regista di Hunger Games Francis Lawrence ambientato nel futuro. Per Apple si tratta del quarto sceneggiato dopo il drama senza titolo con protagoniste Jennifer Aniston e Reese Witherspoon, il remake di Amazing Stories a cura di Steven Spielberg e Bryan Fuller, e il drama senza titolo di Ronald D. Moore (Battlestar Galactica) ambientato nello spazio.

• Dopo i buoni numeri del debutto, FOX ha ordinato la produzione di tre episodi aggiuntivi della comedy con Dylan McDermott LA to Vegas, la cui prima stagione si compone ora di 15 puntate.

David Shore, l'uomo dietro i medical drama di successo Dr. House e The Good Doctor, sta collaborando con Paramount Network allo sviluppo di Accused, serie antologica basata sull'acclamato format britannico omonimo. Nell'originale, ogni episodio segue un diverso personaggio mentre si reca in tribunale per scoprire se sia stato riconosciuto colpevole di un crimine. Mentre ci si avvicina al verdetto, i retroscena, il percorso personale e gli eventi che lo hanno portato a essere accusato del crimine affidano allo spettatore il compito di capire se il protagonista sia o meno realmente colpevole.

• Le accuse di molestie sessuali che stanno interessando Louis C.K. hanno fatto un'altra vittima. Dopo la cancellazione di Louie a FX, TBS ha deciso di fermare la produzione della serie animata The Cops, nonostante C.K., uno dei produttori esecutivi e doppiatori, ne fosse stato già allontanato.

• A proposito di serie animate, Showtime ha diffuso il trailer ufficiale di Our Cartoon President, comedy di Stephen Colbert che ironizza sull'attuale Presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump, la sua famiglia e i suoi più stretti collaboratori. I 10 episodi prodotti andranno in onda dall'11 febbraio.



Emanuele Manta
  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Lascia un Commento
Lascia un Commento